Gallery

#Stoccolma, ottobre 2018

La settimana scorsa il mio viaggio di scoperta mi ha portato in Svezia, più precisamente a Stoccolma, città ricca di fascino e natura. Questo è quello che vedevo aprendo la finestra di casa…

bdr

Stoccolma sorge su un arcipelago di 14 isole collegate tra loro da ponti. L’ acqua e gli spazi verdi rappresentano i due terzi della capitale svedese, la cui popolazione sfiora il milione di abitanti, per lo più scandinavi. La città è elegante e raffinata: opere d’arte nelle piazze e negozi di design campeggiano ovunque a sottolineare l’innato senso estetico degli svedesi.

bmd

Il mood del posto

Gli svedesi agli eccessi preferiscono l’understatement. Per questo motivo nella loro lingua c’è un termine capace di esprimere appieno questo concetto. LAGOM, che in svedese significa “quanto basta”, è un invito alla sobrietà, da ricercare in tutti gli aspetti della vita.  Insomma è la filosofia del “Less is more” in versione scandinava, orientata alla moderazione e alla sostenibilità.

bdr

Posti da vivere e cose da fare a Stoccolma

  1. Vai a vedere il cambio della guardia. Davanti al palazzo reale la banda musicale accompagna la cerimonia con la musica. D’estate c’è tutti i giorni, da ottobre ad aprile il mercoledì e il sabato alle 12:15 e la domenica alle 13:15.
  2. Vai a mangiare da Hermans. L’ho amato da subito. Si trova a FJällgatan 23B, 116 28, vicino al museo della fotografia (metropolitana Slussen), in un posto con un panorama meraviglioso. Te lo consiglio al tramonto (tanto qui in Svezia si mangia alle 18!). L’ atmosfera è easy, accogliente e super friendly. Il cibo è organico e gustoso. Paghi il tuo piatto e ci metti dentro il mondo intero, dal momento che ci si serve da soli. Solo i dolci sono a parte, devi assolutamente assaggiare la torta di mele, davvero slurpevole! 😛 Ci sono dei tavoli lunghi all’aperto, per cui è perfetto per i gruppi.
  3. Fai un salto al Museo Vasa. È una delle attrazioni più famose al mondo che racconta la storia del vascello Vasa, affondato nel porto di Stoccolma nel 1628 subito dopo la sua inaugurazione e recuperato dopo 333 anni. Il relitto è stato ricostruito e decorato con centinaia di sculture in legno intagliato. Nel museo è possibile
  • scoprire i significati simbolici delle decorazioni al suo interno
  • entrare in un modello a grandezza naturale del ponte
  • giocare a comandare il vascello e a orientare le vele
  • rivivere la storia attraverso le diapositive

bty

Vai da Espresso house (io andavo a quello vicino alla T Centralen ma ce ne sono tanti) e goditi un Kanelbulle, una specie di brioche alla cannella… che io ADORO!!!!

bty

Stoccolma: le mie zone preferite

Gamla Stan: è tutto quello che resta della città antica. Stradine medievali scampate alle demolizioni degli anni 60 e palazzi del 1300. Qui sorge il palazzo reale, dove puoi vedere il cambio della guardia.

Södermalm: detta anche “Söder” è la città nuova, vivace, avanguardista e alternativa. Qui puoi trovare le boutique di giovani stilisti appassionati di vintage.

Östermalm: atmosfera posh e supertrendy. Locali glam, edifici in stile belle époque, negozi di design per uno shopping ricercato.

bty

bdr

#Edimburgo, agosto 2018

Dopo tre settimane a Londra fatte di incontri, Black Mirror in sala studio, pomeriggi a Hyde Park e falafel, l’universo intero congiura affinché vada in Scozia. Dopo l’ennesimo segnale inequivocabile decido: E Scozia sia!

5 ore di treno e adrenalina a mille prima di arrivare a Edimburgo, che in questi giorni ospita il famosissimo Fringe Festival

Can’t wait to live it! 

bty

bdr

Il Fringe è un evento pazzesco: praticamente un mese di spettacoli ad ogni ora del giorno, tutti di altissimo livello e a prezzi assolutamente accessibili. Il mio paradiso! 🙂 Passeggiando per il Royal Mile, la strada principale di Edimburgo, t’ imbatti in artisti di strada e attori che promuovono i loro spettacoli in modo bizzarro e fuori dagli schemi. Penso di aver sorriso così tanto da avere ancora gli zigomi indolenziti! 😀

bdr

bdr

Questo è il Brucaliffo di Your Alice, uno spettacolo meraviglioso che ho visto durante il Festival. Come non farmi una foto con lui?!?

dav

btyEdimburgo è una città magica, ricca di storia e tradizioni secolari. Dopo aver visitato il castello mi sono fermata ad assaporare una fetta di torta al limone nella sala da tè più elegante di Scozia. Ora, proprio in questo posto, dopo aver ascoltato le leggende di principi e guerrieri, mi sono lasciata incantare da un breve spaccato di realtà.

Mentre sorseggio la mia tisana assisto a una scena meravigliosa.

Accanto a me sono seduti due vecchietti. Di quelli che stanno in silenzio perché a volte le parole non servono per sentirsi dentro. Stanno così per un po’, tranquilli. Poi ad un tratto lei comincia a stropicciarsi gli occhi. Lui la guarda e, continuando questo silenzio, come in una danza si alza e, se pure a fatica, le mette le gocce.

Li guardo ammirata, ho gli occhi lucidi. Un gesto puro, di una semplicità disarmante eppure così ricco di significato. Questa è Bellezza autentica, il mio concetto di amore è tutto qui.

bty

I favolosi giardini di Holyrood House, residenza estiva della regina Elisabetta a Edimburgo. Non viene anche a voi voglia di giocarci a nascondino? 😛bdr

#Londra, luglio 2018

Finalmente torno a casa. Penso che ognuno abbia il suo posto nel mondo. Una città in cui, appena mette piede, si sente a casa. Questo mi succede a Londra. Sarà perché quel British mood che porta le persone ad essere attente e gentili e a dire “sorry” ogni minuto mi appartiene di natura, sarà perché in 2 metri trovi raccolto mezzo mondo e non esistono differenze, sarà perché amo il tè ma

I deeply love this place.

Arturo Noriega mi ha fotografato qui, sotto un sole inaspettato, dono meraviglioso della mia città del cuore!

BM-54.jpg

Come sempre con me la mia copia di Alice nel paese delle meraviglie. Ovviamente stavolta in versione inglese…

BM-149.jpg

Quanti ricordi legati a Trafalgar Square…<3

BM-231.jpg

#Lisboa, gennaio 2018

Era da un po’ che desideravo conoscerti. Avevo tanto sentito parlare dei tuoi colori, dell’allegria e di quell’atmosfera creativa che mi avrebbe fatto innamorare di te. E allora eccomi qui, sono pronta a questo incontro magico. Sono qui per te, Lisbona! 🙂

Maria Teresa Scafarelli, La Scaf, copywriter, Napoli

Ad accompagnarmi in questa passeggiata fotografica c’è Prasad, un simpatico ragazzo indiano che ha scelto Lisbona come culla della sua arte creativa. Le foto di questo shooting sono sue (potete seguirlo sul profilo Instagram @shootme.lisboa) 😉

IMG_4030

Qui sono ad Alfama, il quartiere più antico di Lisbona. I vecchi palazzi moreschi sono la traccia della dominazione araba, quando in questa zona sorgevano le residenze di nobili e mercanti. Attualmente mi trovo di fronte stradine e scalinate, muri dipinti e botteghe artigiane. Tutte le salite che ho fatto mi fanno benedire la scelta delle sneakers! 😀

IMG_3936

Per fortuna c’è Prasad che mi fa da Cicerone, in questi vicoli c’è da perdersi!

Maria Teresa Scafarelli, Copywriter, Napoli, Salotto di Alice

Alice deu excelentes conselhos, mas depois raramente os seguiu.
(Alice si dava ottimi consigli, ma raramente li seguiva)

As aventuras de Alice no pais das Maravilhas

Mentre camminiamo da una casina si sente una musica. E io comincio a ballare.

IMG_3910

Hey, guarda laggiù! Voglio andare a vedere…

IMG_3905

Una bottega super colorata. Un’ esplosione di fantasia. Cose belle. Allegria.

IMG_4068

IMG_4054

IMG_4056.jpg

Pon pon e miradouro.

IMG_4072

IMG_4076

Fa’ presto ti prego ho paura di cadere! 😛

Maria Teresa Scafarelli, La Scaf, copywriter, Napoli

#Ibiza, maggio 2016

Quando si parla di Ibiza si pensa subito ad un’esplosione di energia.

Spiagge di sabbia bianca circondate da pini e conifere, acque trasparenti basse e freddissime (Ses Salines).

Aperitivi al tramonto di Sant Antoni ballando a piedi nudi con amici di ogni nazionalità (per il 70% inglesi).

E poi lasciarsi invadere dai ritmi della techno con i dj più famosi del mondo…

Ecco la mia Eivissa.

Le mie compagne di viaggio stavolta sono:

Daniela, determinata e volitiva. Siamo amiche dai tempi del liceo, oggi è un avvocato e un’imprenditrice;

Fara, divertente e iperattiva. Responsabile estetica di un noto centro benessere napoletano;

Paola, romantica e riflessiva. Ex ballerina ed istruttrice di Pilates.

Quella col cappello ovviamente sono io: Maria Teresa, creatrice di mondi possibili…

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Passeggiando c’imbattiamo in questo baretto carino, si chiama Assaporami (il nome è tutto un programma!), l’ha aperto Omar , un simpatico ragazzo toscano soltanto 15 giorni fa. Ci accoglie con un sorriso e ci prepara un paio di smothies alla frutta strepitosi!

20160520_13120720160520_131459

Appena entriamo in questo posto così colorato non possiamo fare a meno di sentirci allegre. Omar mette su Messico e nuvole di Giuliano Palma e noi, come tre bambine, ci mettiamo a ballare…

20160520_13150820160520_13193420160520_135138

Stasera c’è l’apertura estiva dell’Ocean Beach: un party supercool ci attende!

Ma lo spettacolo non si conclude qui: ad incorniciare questa splendida giornata il tramonto più suggestivo di Ibiza che ci lascia senza fiato…

Questo slideshow richiede JavaScript.

Stamattina si riparte. Prima di chiudere la valigia scendo al bar dell’albergo e osservo la bellezza di questo posto. Questa è la foto che ritrae questo momento, lo porto con me per quando il mio cuore sarà in cerca di un posto caldo in cui rifocillarsi..

20160521_104139

 Ciao Ibiza!!!

#Nizza, marzo 2016

Sono volata quattro giorni a Nizza per un corso di business. Questa volta la mia compagna di viaggio è Mariavittoria, una super manager che lavora nel settore alberghiero. Siamo molto diverse ma forse è per questo insieme formiamo proprio una bella squadra!

L’atterraggio sull’acqua (in senso lato ovviamente..) sancisce l’arrivo gioioso in una città baciata da un sole quasi estivo che ci fa dimenticare in un attimo la levataccia mattutina…

Questo slideshow richiede JavaScript.

Giusto il tempo di un toast in aeroporto e poi in taxi all’Acropolis, palazzetto in cui ha luogo il corso…

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nizza è davvero un gioiellino, peccato aver avuto così poco tempo per visitarla…

20160306_083607

20160306_083515

20160306_083644

Una delle cose che mi ha colpito di più di questo posto è la sua luce così particolare e suggestiva..Simplement enchanteur! 

20160306_175507

Il corso è finito così facciamo due passi tra i viottoli del centro..che ne dite di fermarci a gustare un waffel, mais no, pardon…qui si chiamano gaufre!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Anche questa breve avventura è finita, si torna a casa!

20160307_102523

#London, Febbraio 2016

Questo viaggio è stata una sana iniezione di energia. È arrivato in un momento di grande fermento e mi ha aiutato a ripartire con un nuovo sprint. In questi giorni ho incontrato un business man inglese che mi ha aperto una finestra sul mondo ma ho anche riso a crepapelle con dei folli amici napoletani. Ho finalmente incontrato un mio “amico di penna” (una volta si diceva così) e abbiamo chiacchierato un casino!  Axel sei forte! 🙂

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nelle foto qui sopra ero da Fortnum & Mason: il paradiso del Cappellaio matto – mille tipi di tè, biscotti, miscele, cioccolata…meraviglioso! 🙂

20160224_210048

Stavo chiedendo un’informazione al conducente quando ad un tratto mi sono resa conto che c’era qualcosa di strano…era grassoccio e blu..

Questo slideshow richiede JavaScript.

#Friendship 

20160225_111746

Cambio della guardia a Buckingam Palace. Emozionante sentire le guardie suonare Michelle dei Beatles! 🙂

20160225_12133420160225_115938

Una delle cose che più adoro di Londra è la presenza di spazi verdi. Qui ci siamo divertiti a filmare uno scoiattolo che saltava su e giù per i rami di quest’albero…20160225_122303

Vedete questa bancarella? mi ci sono fermata per mezz’ora. Cosa vende? Timbri. Meravigliosi timbri di tutti i tipi, misure, forme. Ne ho comprati 4. Bellissimi 🙂 Non sapevate che in un’altra vita ero una ceralacca? 20160225_13543220160225_161317

Poi siamo andati a Trafalgar Square e lì abbiamo incontrato “The homeless bard” che scrive le sue poesie per terra…

20160225_162738

Guardatelo 🙂 e se vi va mettete “Mi piace” alla pagina Facebook

20160225_174328

Saint Paul Cathedral 20160226_12423720160226_150847

Un miscuglio di natura, antichità e architettura contemporanea. Non lo trovate affascinante? 20160226_150910

Ma voi non avete fame? ci infiliamo in questo mercatino dove profumi di tutte le provenienze s’intrecciano in modo unico…20160226_15122520160226_152116

20160226_151301London Eye. Com’è bella Londra vista da quassù! 🙂

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

#Dublin, Gennaio 2016

Tradizione celtica e cultura contemporanea in una pinta.

Quella pioggerella sottile che ti penetra nelle pieghe dell’anima. Il rumore dei passi sulla pietra bagnata. L’aria tersa, come rigenerata e verde ovunque. Sono a Dublino!

20151229_112819

Il Trinity College fu fondato nel 1542 per concessione di Elizabeth I e ad oggi rappresenta una delle istituzioni più blasonate al mondo. Il campus si estende su una superficie di 220 mila mq nel cuore di Dublino. È famosissima la sua biblioteca che raccoglie manoscritti antichi tra cui The Book of Kells, codice risalente al IX secolo a.C. noto per la bellezza dei capilettera miniati e considerato uno dei maggiori capolavori di quell’epoca.

20151229_113028

Sto proprio nel mio. Già mi immagino all’ombra di una quercia secolare a leggere…Ma viste le temperature, mi sa tanto che dovrò tornarci in primavera!

20151229_113107

Passeggiando per ‘O Connell Street m’imbatto in un’ altissima torre d’acciaio: è The Spire, uno spillo gigante (120 metri di altezza e 3 di larghezza alla base) fatto costruire al posto della Nelson’s Pillar distrutta da una bomba dell’IRA nel 1966. La scultura, che al momento è la più alta del mondo, è detta anche “Monumento della luce” perché il metallo di rivestimento riflette la luce solare in modi diversi ad ogni ora del giorno.

20151229_151350

#Curiosità: Alcuni sostengono che questo gigantesco “ago” rappresenti la lotta contro l’eroina portata avanti in città negli anni ’90, altri che sia l’ago per pungere il posteriore del sovrano inglese, vista la rivalità storica tra Irlanda e Inghilterra. Quale sarà la verità?

20151230_110942

20151230_112327
Christ Church Cathedral

 

Questa è la vetrina di una pasticceria. Accanto a cheese cake e pasticcini puoi trovare libri, teiere e cornici. Al centro campeggia la scritta:

LA CONOSCENZA È POTERE. Cultura e cibo, un connubio vincente!

20151230_114445

Dopo tanto camminare finalmente un po’ di relax…

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

#Verona, 1 Dicembre 2015 – Sulle tracce dei due giovani amanti.

Al chiaro di luna, Romeo nascosto sotto il balcone di Giulietta, la sente parlare da sola e scopre così che lei ricambia il suo amore.

Questa notte fa da cornice al monologo appassionato di Romeo e alla confessione d’amore inattesa di Giulietta, esitante tra la passione giovanile e il dubbio di affrontare  una storia impossibile con un giovane Montecchi.

Essendo le famiglie Capuleti e Montecchi fiere nemiche, Giulietta riflette sull’ inconsistente valore dei nomi: un nome è solo una vuota etichetta che non cambia la sostanza delle cose e delle persone; la rosa sarebbe sempre così profumata anche se avesse un altro nome, e così Romeo sarebbe sempre perfetto, anche senza quel nome che li separa.

La ragazza perciò è pronta a rinunciare al suo nome e spera che anche Romeo rinneghi suo padre.

2Z6U1502

O Romeo, Romeo! Wherefore art thou Romeo?
Deny thy father and refuse thy name.
Or, if thou wilt not, be but sworn my love,
And I’ll no longer be a Capulet.
                                                                 Shall I hear more, or shall I speak at this?
‘Tis but thy name that is my enemy.
Thou art thyself, though not a Montague.
What’s Montague? It is nor hand, nor foot,
Nor arm, nor face, nor any other part
Belonging to a man. O, be some other name!
What’s in a name? That which we call a rose
By any other word would smell as sweet.
So Romeo would, were he not Romeo called,
Retain that dear perfection which he owes
Without that title. Romeo, doff thy name,
And for that name, which is no part of thee
Take all myself.
2Z6U1509

Il giovane esce allora allo scoperto e le rivela i suoi sentimenti con l’espressione: «Chiamami soltanto amore».

I due giovani si scambiano il loro voto d’amore, definito da Giulietta come un lampo che illumina per un istante il buio della notte e come uno splendido fiore: le due immagini riassumono il senso di fugacità di questo breve incontro, su cui incombe la morte dei due sfortunati amanti.

2Z6U1513

Foto di Matteo Anatrella. Location: Verona, Tomba di Giulietta.

#CULTURA. 19 novembre 2015 – Art Gallery & Salotto Letterario, via Bonito 24 Napoli. Per gentile concessione di Luca e Daniele Overa – FABRIC PRODUCTION.

IMG_0179-Modifica copia

IMG_0320 copia

Con l’atmosfera giusta e le persone migliori tutto può succedere. Ed io posso far volare i miei desideri su questa piccola mongolfiera!

IMG_0189 copia

7 Novembre 2015. Passeggiando per le strade di #Verona…

io angelo verona

#Fiori. ..È più forte di me, mentre cammino devo fermarmi ogni 2 minuti per immergermi in qualcosa di bello che cattura la mia attenzione. Intanto Annarita, mia compagna di viaggio, vorrebbe uccidermi…

DSCF2645

Verona fiume

eccoci mentre ci dirigiamo alla Fonderia. Che magnifica giornata di sole!

io e Annarita sul fiume

Accade a Napoli…

IL #salotto. Prospettiva dal divano delle idee. C’è un posto incantevole, espressione estetica del mio mondo ideale, in cui mi piace passare il tempo. Scrivere, dialogare, creare. salotto delle idee

Un raggio di sole entra nel salotto. Rapito dalla bellezza del ciclamino, decide di disegnarne i contorni sul pavimento, donando al libro appoggiato lì accanto qualche istante di pura bellezza..

ciclamino

Torno ora da un appuntamento. Appoggio la giacca sulla poltrona, mi sfilo le francesine e mi rilasso un pò…

salotto

La mia amata #Napoli. Questo è l’isolotto di Nisida, visto dal Parco Virgiliano. Questo parco, detto anche parco della Rimembranza e inaugurato nel 1931, è situato sul promontorio della collina di Posillipo, dove si estende su un’area di circa 92.000 m² a 150 metri sul livello del mare.20150913_125144

Dalle sue terrazze è possibile godere di un panorama mozzafiato e osservare in un colpo solo le isole di Procida, Ischia e Capri, l’isolotto di Nisida, il golfo di Pozzuoli, il golfo di Bacoli, Monte di Procida, il Vesuvio, la costa vesuviana, la Penisola sorrentina, la Baia di Trentaremi con i suoi resti archeologici ed il centro storico di Napoli.

Napoli dal mare

Queste (sopra e sotto) le foto che ho scattato da mare, in barca tra il lungomare Caracciolo e la costa di Posillipo…

tramonto sull'acqua

To #Rome with love.La copy a Roma

Per il compleanno di Samuele ho deciso di raggiungerlo per un giorno nella città eterna…una giornata indimenticabile!

friendship

Al Colosseo ci mettono in guardia sui rischi connessi all’uso delle nuove tecnologie….(e dei supporti ad esse collegati!)

ColosseoRoma

Poi siamo andati da Eataly….e qui il dilemma: Quale birra scelgo?!?!? :O

EatalyLa mia storia d’amore con il bucatino “finocchietto selvatico e sarde”…bucatino con le sardeQui sono a #Noli (Savona – Liguria).

Maria Teresa Scafarelli

Una meravigliosa giornata di sole + amica + cibo delizioso = Happyness! 😀

BaianitaPranzetto alla Baianita (http://www.baianita.it/). Piatti presentati con gusto, pesce freschissimo e personale cordiale. Ci è piaciuto! 😉
Food

Mille #Look per Mille Mood! :))))

dolcezza

944

occhiali

rossetto rosso

ricci

fashion

people

La parigina

follia

2 pensieri riguardo “Gallery

  1. A QUALE TERRY MI RIVOLGO QUELLA SEVERA O ALLEGRA LA SENSUALE O LA MISTERIOSA CHISSA’ CHIUNQUE TU INTERPRETI UNA DOMANDA :
    QUANDO CI PORTI AL BAIANITA?
    GIORGIO DELEGATO SOGNATORE

Cosa ne pensi? se ti va lasciami un commento qui sotto ;)