Cosa faccio

  • Scrivo articoli di crescita personale per il web per conto di professionisti che lavorano nel campo della formazione.
  • Traduco le competenze dei mie clienti in libri ed ebook
  • Mi occupo di content marketing: creo e diffondo contenuti di valore per aumentare la credibilità e la visibilità dei miei clienti sul web.
  • Intervisto personaggi noti e racconto le loro storie
  • Presento libri, partecipo a talk show e scrivo recensioni

Oltre a questo mi occupo di:

  • Creazione di contenuti per il web 
  • Ideazione concept per campagne pubblicitarie ed eventi
  • Elaborazione di discorsi e presentazioni per riunioni ed eventi pubblici (ghostwriting)
  • Personal branding per imprese e professionisti
  • Gestione pagine social per aziende, associazioni e professionisti
  • Redazione articoli per blog
  • Storytelling aziendale
  • Scrittura testi per brochure e cataloghi
  • Scrittura argomentari di vendita
  • Scrittura comunicati stampa
  • Testi per spot radiofonici e video
  • Sceneggiatura per videoclip
  • Ideazione e organizzazione di eventi (formazione, aperitivi, mostre, brunch, sfilate, presentazioni letterarie, convegni motivazionali)

Il mio background

Ho sempre saputo di voler fare la copywriter. Lo sapevo prima che diventasse una “professione cool”, quando questa parola era scritta solo nei manuali di pubblicità e i parenti mi guardavano straniti ogni volta che la pronunciassi.

Dietro La copy c’è un mondo buffo e variegato. C’è una mente curiosa pronta ad ascoltare, sperimentare e mettersi in gioco. C’è un lungo tavolo di legno con sopra libri di materie diverse, un pc sempre acceso con mille finestre aperte, quaderni e penne colorate. Dimenticavo la tazza di tè fumante, naturalmente.

Ci sono gli occhi emozionati di chi ti chiede di dare voce al suo progetto e chilometri di appunti scritti a mano mentre cerchi di catturare ogni dettaglio di una storia. Ci sono notti insonni in cui le parole disegnano Mondi Possibili in cui poter entrare anche in pigiama. 

Come sono arrivata qui?

Dopo la maturità classica mi laureo in Scienze della Comunicazione con una tesi sperimentale sul marketing strategico nel settore del wellness. L’interesse per il mondo del benessere nasce vendendo integratori per una compagnia americana negli anni dell’università. Lavorare nella vendita diretta e occuparmi dell’assistenza al cliente hanno rappresentato per me un’ opportunità unica per comprendere i meccanismi che determinano la decisione d’acquisto. È stato proprio in quel periodo che ho imparato a comunicare con persone di ogni tipo abbattendo le barriere del pregiudizio e della superficialità. Ho trascorso dieci anni frequentando corsi di formazione sul marketing in Europa (Amsterdam, Colonia, Parigi, Vienna, Atene, Barcellona, Malaga) e Stati Uniti (Atlanta) e incontrando personalità dal carisma straordinario che mi hanno ispirato e insegnato come superare le mie paure per creare la vita dei miei sogni. Tra questi, il filosofo Jim Rohn ha lasciato una traccia indelebile nel mio cuore – perdona la foto artigianale ma è l’unica che ho e ha un grandissimo valore per me!


Mentre mi occupavo di creare e formare un team e di organizzare eventi formativi in giro per l’Italia, frequentavo un corso come selezionatrice di risorse umane e uno sulle tendenze del marketing postmoderno. Nel 2008 divento una dei sette brand coach italiani di Cip, l’agenzia di comunicazione tedesca di Adidas per la quale organizzo gli eventi di sport marketing in Italia con i team provenienti dalla Germania e dalla Svizzera. In quel periodo comincio a collaborare part time come PR nell’organizzazione dei casting per un’agenzia di Milano creando in breve tempo e senza social network un portfolio di oltre 100 modelle. Questa esperienza si rivela utile qualche anno dopo, quando entro in contatto con un’accademia di moda per hairstylist per la quale lavoro per nove anni occupandomi di comunicazione, formazione delle risorse, organizzazione di casting e ideazione di eventi di moda e self empowerment (tra i formatori: l’esperta di stile Carla Gozzi, il fondatore di Mahogany Richard Thompson e il coach Alessandro Di Priamo).

Nel 2009 collaboro per un anno con lo studio di consulenza veneto Marketing&Co nell’attività di monitoraggio strategico di alcuni clienti importanti sul territorio campano. Un anno dopo vengo ammessa alla Scuola Internazionale di Management culturale del sociologo Domenico De Masi e prendo parte all’organizzazione del Festival di Ravello. In questa incantevole cornice naturale apprendo, mi nutro d’ispirazione e vengo in contatto con artisti e creativi provenienti da tutto il mondo (il violinista Uto Ughi, l’attrice Valeria Golino, lo scrittore Jeaffrey Deaver, il poliedrico Gary Goldschneider, il fotografo Oliviero Toscani, il critico Vittorio Sgarbi, l’artista Achille Bonito Oliva).

In quella estate partecipo alla realizzazione del videoclip “Il cuore è uno zingaro” di Giuliano Palma come aiuto regista e scenografa di produzione al fianco di Cosimo Alemà. Due anni dopo replico l’esperienza del set a Firenze costruendo alcune scene del videoclip di Max Pezzali e Dargen D’Amico “Hanno ucciso l’uomo ragno – 20 anni dopo” con la regia di Lorenzo Vignolo.

Nel 2015 mi metto in proprio come copywriter e “Creatrice di Mondi Possibili” per supportare professionisti, imprenditori e agenzie creative nel comunicare in modo efficace, chiaro e trasparente con il proprio pubblico. Mi occupo soprattutto di content marketing attraverso la gestione dei blog dei miei clienti per aumentarne la riconoscibilità e migliorarne la web reputation. Le mie esperienze in diversi ambiti (benessere, bellezza, sport, cultura, formazione) mi hanno permesso di sviluppare flessibilità e competenze trasversali spendibili in contesti con caratteristiche variegate. Al momento ho scelto di dedicarmi alla creazione di contenuti relativi ai temi della bellezza, del benessere, della psicologia evolutiva, della formazione e dello sviluppo personale.

Nel 2015 nasce il Salotto di Alice, location di Un posto al sole, microcosmo teatrale e punto di incontro creativo dal sentore retrò dove respirare l’atmosfera delle sale da tè parigine di inizio Novecento.

A dicembre 2015 prende forma la mostra Con gli occhi di un bambino – storytelling fotografico nato in collaborazione con il fotografo Matteo Anatrella, dai racconti dei centenari del borgo beneventano di San Marco dei Cavoti.

Nel 2016 la mia poesia Portami con te viene incisa nel cd Paesaniero del gruppo pop – folk Zeketam e la mia voce apre tutte le tappe del tour.

L'immagine può contenere: 2 persone

A febbraio 2017 racconto la mia storia sul palco della NABA di Milano nell’evento Io sono in del Felicitario – Stefano Scialpi. Pochi mesi dopo incontro Maurizia Mancini e inizio a dedicarmi allo studio di tecniche e giochi evolutivi per stimolare la creatività e vivere con più gioia imparando a sviluppare la mia intelligenza intuitiva.

Intanto entro a far parte della redazione del magazine What else? Altre storie per intervistare i personaggi di copertina (Federico Salvatore, Gianni Molaro, Paolo Caiazzo, Rossana Pasquino, Andrea Sannino, Lello Arena, Rosaria De Cicco) raccontandoli da un punto di vista “altro” con brio e un pizzico di irriverenza.

Da marzo 2020 sono superconnector del progetto Italians4italy, per il quale mi occupo di creare connessioni con professionisti e artisti creatori di contenuti.

Vuoi saperne di più? Dai un’occhiata al mio profilo LinkedIn! 

6 pensieri riguardo “Cosa faccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *